Novembre 2019: Benessere e stress
1st Nov

2019

Novembre 2019: Benessere e stress

Sono sempre più numerosi gli studi che legano lo stress cronico a numerose malattie e problemi di salute. Nei paesi più industrializzati vi sono collegate 5 delle principali cause di morte: cardiopatie, cancro, problemi polmonari, cirrosi epatica e suicidio. Inoltre, le persone stressate presentano frequentemente disturbi ossessivo-compulsivi, anoressia, bulimia, ansia, depressione, alcolismo, insonnia e affezioni della tiroide. Lo stress è una condizione fisiologica cui l’organismo umano va incontro (innescando tutta una serie di reazioni metaboliche ed ormonali) per rispondere a situazioni momentanee di pericolo o di “urgenza”.

Questa condizione, che si instaura raramente e per periodi molto limitati di tempo, prende il nome di EUSTRESS (=STRESS POSITIVO): esso è fondamentale, perché garantisce all’essere umano la sopravvivenza in caso di pericoli (più o meno reali) e permette l’adattamento di fronte a mutamenti ambientali.

Nella società moderna, a seguito di ritmi di vita sempre più incalzanti e di situazioni in cui i soggetti sono costretti a competere tra loro (trovandosi spesso oberati di responsabilità e carichi di lavoro troppo impegnativi per le loro possibilità), si verifica (ahimè!) una condizione di stress cronico definito DISTRESS (=STRESS NEGATIVO).

Uno stress fisiologico attiva una risposta facilmente reversibile e quantitativamente non eccessiva; lo stress patologico, invece, induce una risposta irreversibile, in quanto sproporzionata e troppo prolungata nel tempo, rispetto alle effettive risposte dell’organismo atte a sostenerlo. E’ stato dimostrato che ad uno stress positivo corrisponde una percezione di benessere (che viene “misurata” mediante un incremento della produzione in vivo di 3 neurotrasmettitori, i quali sono responsabili del “senso di felicità” – cioè serotonina, dopamina e noradrenalina). Di contro, si è visto che lo stress cronico accorcia la vita, determinando di fatto l’annientamento dell’individuo. Esso, infatti, produce l’aumento di sostanze che normalmente servono in situazione di emergenza: il battito cardiaco accelera, la pressione del sangue si alza pericolosamente e l’acidità dello stomaco ne corrode le mucose.

Cosa accade al nostro corpo quando è sottoposto a uno stress cronico?
- viene pregiudicato il funzionamento del sistema immunitario: il corpo diventa molto più vulnerabile alle infezioni (sia virali che batteriche), oltre che all’insorgenza di molti tipi di tumori (perché i meccanismi delle nostre difese sono compromessi o danneggiati);
- aumentano i livelli di colesterolo LDL (“cattivo”), legato all’incremento di patologie alle arterie coronarie. Alcuni studi hanno dimostrato che agenti stressogeni improvvisi causano il restringimento delle pareti interne dei vasi sanguigni, aumentando il rischio di ictus o cardiopatie;
- aumenta la sintesi di cortisolo, ormone che, a sua volta, innesca un aumento della produzione di insulina. Quest’ultima, a sua volta, da potente stimolante dell’appetito quale è, causa un incremento dell’accumulo di grasso, soprattutto sul girovita;
- si accorciano i telomeri (che sono -come già detto- il “cappuccio” protettivo collocato al termine dei cromosomi, e servono a proteggere e mantenere integro il DNA, evitando che esso possa modificarsi nella duplicazione cellulare). Lo stress cronico, provocando un accorciamento progressivo dei telomeri, risulta essere un fattore determinante nell’invecchiamento precoce, incidendo profondamente sulla durata della vita;
- si instaura una condizione di “infiammazione cronica” generale.

Come si può curare una condizione di stress cronico?
- Amando se stessi e seguendo le proprie passioni;
- coltivando relazioni sane, basate su una solida rete di parenti, amici, colleghi, persone care;
- trascorrendo giornate in modo sano e significativo;
- esprimendo la propria creatività in maniera libera e piena;
- assecondando i propri bisogni spirituali;
- mantenendo una relazione stabile e una vita sessuale che consenta di esprimere il proprio erotismo;
- cercando di vivere in un ambiente salubre, il più possibile privo di fattori che possano nuocere alla salute;
- non inseguendo la ricchezza ad ogni costo, ma assicurandosi le entrate sufficienti a soddisfare i bisogni essenziali;
- seguendo uno stile di vita sano: corretta alimentazione, esercizio fisico regolare, sonno adeguato, assenza di dipendenze da fumo e alcolici.

Condividi: